La seconda prova della Gamba d’Oro 2019 è andata in scena domenica 10 marzo a Fontaneto d’Agogna.

Con il bel tempo (a differenza dello scorso anno) si è tornati a correre sul percorso classico del passato. Dopo i primi due chilometri pianeggianti a margine dell’abitato, la strada si è impennata bruscamente per portare in località Tapulino e poi Buraiga. Da qui si è proseguito su un dolce sterrato nel Parco delle Baragge, costeggiando a tratti l’autostrada A26 e la ex ferrovia Arona-Santhià in abbandono da anni. Al nono chilometro una discesa ha riportato alla quota di partenza in frazione Sant’Antonio, dalla quale si è poi guadato il torrente Sizzone prima degli ultimi 600 metri su prato con vista sul traguardo finale.

Ottimo il riscontro di partecipazione, con 766 iscritti per questa tappa che si conferma come una delle più belle e complete dell’intero calendario della Gamba d’Oro.

Per tutti l’appuntamento è domenica 17 marzo a Paruzzaro.

Ordine di arrivo – 10,6 km
Uomini
1° Riccardo Borgialli
2° Francesco Guglielmetti
3° Michael Cagnacci
4° Fabio Falcioni
5° Andrea Medina

Donne
1° Gabriella Gallo
2° Silvia Boccia
3° Giulia Rizzotti
4° Cristina Pieri
5° Ilaria Billo

Ordine di arrivo minigiro – 2 km
Ragazzi 2005/2009

1° Andrea Bagnati
2° Filippo Raimondi
3° Alessandro Carli

Ragazze 2005/2009
1° Silvia Signini
2° Elisa Fiandaca
3° Chrystal Medina

Bambini dal 2010
1° Tommaso Marasco
2° Alessandro Raimondi
3° Mattia Mereu

Bambine dal 2010
1° Greta Squillace
2° Denise Genesi
3° Iris Mazzoni

Vota o commenta l’articolo, per noi è importante avere il parere dei runner: