Ancora pioggia sull’Ammazzainverno, con la tappa di Oleggio Castello di domenica 17 novembre, quinta di questa rassegna di corse podistiche, falcidiata dal maltempo.

Nonostante acqua e fango, il percorso si è comunque presentato perfettamente agibile. Al momento dello start è iniziata una lunga discesa che ha subito sgranato il serpentone dei 303 runner presenti, tra chi ha scelto di lasciarsi trascinare dai più veloci e chi invece ha giocato di riserva. Il secondo chilometro è infatti iniziato con una dura risalita alla quota iniziale lungo la strada che percorre la valle del torrente Vevera. Ancora più impegnativo il terzo chilometro, con parecchia salita non più su asfalto ma sui sentieri del sottobosco reso pesante e scivoloso dalla pioggia. Decisamente più corribile la seconda metà di gara, fatta eccezione per lo strappetto finale a fianco del cimitero che ha poi preceduto l’ultimo tratto in centro paese.

Domenica 24 novembre l’Ammazzainverno si svolgerà ad Invorio con la Strainvorio, famosa per essere da sempre una delle tappe più partecipate e meglio organizzate.

Ordine di arrivo – 5,9 km
Uomini
1° Matteo Borgnolo
2° Salah Ouyat
3° Claudio Guglielmetti
4° Francesco Guglielmetti
5° Fabio Falcioni

Donne
1° Barbara Benatti
2° Chiara Cerlini
3° Silvia Signini
4° Adele Montonati
5° Veronica Riccio

Gruppi Ammazzainverno
1° G.S. Castellania – 198
2° G.S. La Cecca Borgomanero – 181
3° Podistica 2005 Cressa – 154
4° G.S. Paruzzaro – 142
5° Podistica Arona – 115

Vota o commenta l’articolo, per noi è importante avere il parere dei runner: