Sabato 24 febbraio si parte, destinazione Malta Half Marathon! Ore 7:20 aereoporto di Ciampino, un’ora e mezza di volo, l’emozione di correre in terra straniera ha sempre un gusto più piacevole! Quando atterri in una città non tua, sai che la prima cosa da fare è respirare l’aria a pieni polmoni. Sole e mare non sono all’ordine delle mie giornate, 19° hanno fatto ben sperare per la gara di domani.

Malta Half Marathon raccontata da Vincenzo Docimo mare

Malta è un’isola molto vicino alla Sicilia e ci sono tanti italiani in città: “Valletta-Sliema-Mdina-Gozo” sono tutte da visitare, pasticcerie siciliane in ogni angolo ricche di prelibatezze. La gara è strutturata su due fronti: Maratona e Mezza Maratona e ci sono più di 4500 runners da tutto il mondo. In questo viaggio c’è con me un portafortuna “Legù” che ha pensato a tutto l’aspetto “Food” nei miei due giorni a Malta. Penso sempre che l’alimentazione si FONDAMENTALE per noi runners che richiediamo tanto sforzo al nostro organismo, è leggerissima, quindi perfetta per le diete ed è 100% naturale.

Malta Half Marathon raccontata da Vincenzo Docimo monumento

Domenica 25 febbraio La sveglia suona presto, colazione e via nella città di Mdina a 20 minuti di macchina da dove alloggio. Una temperatura perfetta poco sole ma tanta voglia di correre! Già nel riscaldamento ho buone sensazioni la partenza della mezza maratona è alle 9.20 e quello che mi aspetta è qualcosa di surreale… si parte! Con una leggera salita, in questo viaggio di 21 km, con me c’è Dario, amico di chilometri e chilometri percorsi, mi tiene sereno che sa quanta voglia ho nel correre una gara a pieno ritmo ma non in perfetta condizione! I primi km dinanzi a me solo paesaggi verdi e borghi collinari con una particolarità… La gara è quasi tutta in discesa! La testa e le gambe sono in piena adrenalina ma ho il mio “pacer di giornata” che mi guarda e capisco che devo stare buono! Allora cerchiamo di controllare il passo senza esagerare! Dopo 10 km mi sembra di aver passeggiato alla scoperta di terre sconosciute, per le strade, band musicali e pubblico ne fanno da padrone… è tutto perfetto per ora! Per 15 km io e Dario siamo uno vicino all’altro, guardandoci in giro e divertendoci come nostro solito.

Malta Half Marathon raccontata da Vincenzo Docimo e Dario

Siamo quasi alla fine di una gara mancano 4-5 km e chiedo a Dario come va… Mi dice: “se vuoi andare vai!” L’arrivo è nella città di Sliema con un lungomare assolutamente splendido. C’eravamo stati già il giorno prima per studiare il terreno quindi sapevo già come finire la gara! Decido di aumentare il passo ma devo stare attento alla mia fascite, che da un po’ convive con me! Quando sembrava tutto per il verso giusto, agli ultimi 200-300 metri si affianca a me corre una ragazza alta bionda dalle lunghe leve! La incito a finirla insieme “Go Go!” chissà forse presa dalla voce troppo alta mi supera di un paio di metri. Allora so che sarà volata fino al foto-finish con lei. La sfida è partita, la ragazza è veloce, ma l’entusiasmo mi da le ultime energie e la supero gli ultimi 30 metri con un perfetto “Nooo” da parte sua e con un sorriso e un cinque da parte mia! Ogni gara mi regala sempre un’emozione particolare, lo sport ci aiuta a essere forti e riesco a collezionare tante medaglie che stanno avendo un successo particolare ogni volta che le regalo a mia figlia!

Malta Half Marathon raccontata da Vincenzo Docimo medaglia