Gamba d’Oro: tutte le corse di luglio 2018

0
808
Luglio 2018

Cari amici runner, il mese di luglio che si apre oggi è il mese clou del calendario della Gamba d’Oro 2018, con ben dodici corse in calendario, prima della meritata pausa estiva. Ci aspetta quindi un mese tutto da correre e… da leggere!

1 luglio 2018, domenica – Colazza (No)

Si parte subito forte con una corsa per cuori “duri e puri”: percorso quasi totalmente sterrato e ricco di dislivelli che romperanno continuamente il passo. Poter correre quasi solo all’ombra è però un vantaggio impagabile, data la stagione, e qualche scorcio panoramico sull’azzurro del lago Maggiore aiuterà a rendere il tutto più piacevole. Per chi sarà della partita, consigliamo di trattenersi in zona anche al pomeriggio, quando è in programma l’esibizione delle Frecce Tricolori.
Ritrovo: trattoria Tirabuscion, via Gemelli 13
Per informazioni: Agostino Guarnieri, tel. 339/4916677, email guarnieria1958@email.com 

6 luglio 2018, venerdì – Montrigiasco di Arona (No)

Nuova collocazione in calendario per la “camminata del villeggiante”, dopo che l’anno scorso, complice anche la giornata di maltempo, erano rimasti seri dubbi sulla sua riproposizione. Il comitato promotore ha comunque garantito di voler migliorare laddove necessario, quindi è lecito aspettarsi una corsa interessante nei boschi che circondano la piccola frazione “in altura” di Arona.
Ritrovo:  ex scuola materna, via Volta 8
Per informazioni: Ilaria Brovelli, tel. 349/1831979

8 luglio 2018, domenica – Santa Cristina (No)

Seconda puntata stagionale a Santa Cristina, ma percorso totalmente diverso rispetto alla Marcia delle Rose andata in scena a maggio. Certo, trovare sentieri non ancora battuti dalle corse podistiche da queste parti è impresa ardua, ma durante l’anno si corre talmente tanto che ogni volta che si torna in un posto è un po’ come se fosse la prima. Quindi pronti ad affrontare quasi undici chilometri tra prati, boschi e cascine!
Ritrovo: centro don Luciano Lilla, via Quagliotti
Per informazioni: Paola Maggioni, tel. 339/5476084, email maggioni.paola64@gmail.com

11 luglio 2018, mercoledì – Momo (No)

Dopo una serie di corse collinari si torna finalmente in pianura per sei velocissimi chilometri nelle campagne di Momo da correre tutti d’un fiato.
Ritrovo: campo sportivo, via San Rocco
Per informazioni:  Giuseppe Cordevole, tel. 339/8063502

13 luglio 2018, venerdì – Agrate Conturbia (No)

Stesso comune della corsa di fine aprile, ma diversa location. La base di questa tappa è infatti nel centro di Agrate, dove il comitato del locale oratorio ha scelto di chiamarla “Corsa dell’allegria”, un po’ a voler ricordare lo spirito non competitivo che ha la Gamba d’Oro. Il percorso è completamente sterrato, nei boschi che separano l’abitato dalla vicina autostrada. Nulla di proibitivo, ma attenzione al finale tutto in salita!
Ritrovo: oratorio dell’allegria, via Cattaneo 2
Per informazioni: Renato Brizio, tel. 347/8461050, email renatobrizio@viemmeweb.it

15 luglio 2018, domenica – Ghevio di Meina (No)

Corsa “sorella” di quella di Colazza. Come dice il nome si va “su e giù per il Vergante”, dove nulla è regalato, pertanto bisogna scordarsi di poter tentare l’attacco al proprio personale, quanto puntare ad un ottimo allenamento o, per chi è già al top della condizione, è l’occasione per mettere in mostra fiato e muscoli d’acciaio.
Ritrovo: Fortezza di Ghevio, via Chiesa 32
Per informazioni: Roberto Zappella, tel. 333/8508009, email c.ceglia@libero.it

18 luglio 2018, mercoledì – Cressa (No)

Come avviene già in altri comuni, anche Cressa propone una versione “short” della corsa primaverile, che alterna velocissimi tratti rettilinei in paese ed altri più impegnativi sui versanti delle colline ad esso prospicienti.
Ritrovo: centro sportivo, via Martiri 18
Per informazioni: Roberto Garbagnoli, tel. 339/8380153

20 luglio 2018, venerdì – Maggiora (No)

Anche in questa occasione il nome preannuncia molto rispetto a quel che sarà la corsa, che si svilupperà proprio su “Le colline di Maggiora”. Una salita iniziale di pendenza via via crescente porterà in un grande vigneto dal quale sarà possibile ammirare uno splendido panorama su Maggiora ed i comuni limitrofi, prima di buttarsi a capofitto in discesa e ritornare al Campetto di via Dante. Qui sarà in corso di svolgimento il tradizionale Palio dei Rioni ed il Magistrato del Palio che propone per cena il menu del podista a 10€, con possibilità di seguire poi i giochi e la musica live in programma durante il resto della serata.
Ritrovo: campetto comunale, via Dante
Per informazioni: Franco Luini, tel. 
347/2512047, email fluini@libero.it

22 luglio 2018, domenica – Prato Sesia (No)

Salvo sorprese, la “Camminata sulle rive del Sesia” dovrebbe proporre un tracciato tendenzialmente pianeggiante e sterrato lungo le rive del fiume.
Ritrovo: campo sportivo, via De Amicis
Per informazioni: Renzo Brugo, tel. 335/451465

25 luglio 2018, mercoledì – Gargallo (No)

Percorso diverso ma molto simile, per caratteristiche, a quello della corsa organizzata qui nel mese di giugno, con alternanza di strade asfaltate, sterrate e tratti su erba.
Ritrovo: campo sportivo, via Don Minzoni
Per informazioni:  Michele Guidetti, tel. 0322/913386

27 luglio 2018, venerdì – Dagnente di Arona (No)

Tante similitudini con la corsa di Montrigiasco, che da Dagnente dista una manciata di chilometri e che, pertanto, si disputa in uno scenario pressoché identico. Appena partiti la salita iniziale sembrerà infinita, mantenendo una pendenza quasi costante fino a metà gara, quando si troveranno i primi tratti di discesa ai quali prestare comunque molta attenzione; poi ancora un po’ di salita ma in compenso, per abbassare la media, ci sarà una velocissima discesa nell’ultimo chilometro che restituirà onore ai velocisti dalle lunghe leve.
Ritrovo: area festeggiamenti Pro Loco, via Soardi
Per informazioni: Claudio Barban, tel. 339/1485503

29 luglio 2018, domenica – Varallo Pombia (No)

Gara che sfiora gli undici chilometri di lunghezza e dove occorre necessariamente dosare le proprie energie. Infatti l’avvio ed i primi chilometri in discesa possono indurre a spingere un po’ troppo sull’acceleratore. Ma dopo un tratto pianeggiante in riva al Ticino, la strada inizia ad impennarsi per ritornare alla quota di partenza, con una salita a tornanti ed un successivo lungo falsopiano che si riveleranno una vera tortura se non si è stati più che accorti nella gestione della propria prestazione.
Ritrovo: campo sportivo, via Leonardo da Vinci
Per informazioni: Flavio Sacchetto, tel. 347/0562076, email laviole@libero.it