Dalle sessioni di allenamento quotidiano alle competizioni, ho testato le Saucony Endorphin Speed 4 in diverse situazioni. La nuova versione introduce aggressività e si conferma un’ottima scarpa da running perfetta per i tuoi allenamenti e gare. Se sei un affezionato di questo modello puoi stare tranquillo perchè la Endorphin Speed 4 è il perfetto connubio tra le versioni 2 e 3.

In questa recensione delle Saucony Endorphin Speed 4 ti condividerò le caratteristiche più importanti e degne di nota, alcuni consigli su taglie e vestibilità, ti darò il mio parere sulle prestazioni, su come questo prodotto si posiziona rispetto ad altre scarpe da corsa di Saucony ed, infine, la valutazione globale con i pro e contro.

Spero, infine, che possa rispondere a tutte le tue domande prima dell’acquisto della Saucony Endorphin Speed 4, ma se mi sono perso qualcosa, non esitare a lasciare un commento.

Endorphin Speed 4 taglia

La Endorphin Speed 4 è leggermente più lunga rispetto alla versione precedente. Il tallone mi è sembrato fin da subito vestire leggermente largo ed ho dovuto stringere i lacci per garantire una vestibilità sicura. Da segnalare la presenza di un contrafforte piuttosto flessibile nella parte posteriore del piede con una leggera imbottitura del colletto del tallone.

Ti fornisco ulteriori specifiche tecniche:
Peso: 233 grammi per taglia 8 UK / 42 EU
Drop: 8 mm
Larghezza della punta: media
Stabilità: neutra
Ammortizzazione: media

Saucony Endorphin Speed 4 caratteristiche

La Endorphin Speed 4 è una scarpa da running che unisce il comfort della versione 3 alla velocità della versione 2, il risultato è una corsa ed una vestibilità più aggressiva. L’intersuola PWRRUN PB a tutta lunghezza e la piastra in nylon hanno una geometria aggiornata che permette al tallone una maggiore stabilità ed una transizione più fluida nell’avampiede. Una nuova tomaia garantisce una vestibilità più aderente, ideale se hai piedi di larghezza normale e se desideri un bloccaggio sicuro.

Intersuola

La Endorphin Speed 4 è una scarpa dall’elevata ammortizzazione e ripropone la stessa struttura dell’intersuola vista nel modello precedente con la schiuma PWRRUN PB ed un drop di 8 mm. All’interno dell’intersuola troviamo la piastra in nylon che risulta essere meno rigida di una piastra in carbonio tradizionale e che per questo viene meno percepita durante la corsa. La puoi notare tramite l’apertura nella parte inferiore della scarpa, oltre che nelle due aperture sui lati. Le qualità dell’intersuola in PWRRUN PB garantiscono un’ottima morbidezza ed un ritorno di energia sempre presente.

Suola

Rispetto alle versioni precedenti, nella Saucony Endorphin Speed 4 il brand è intervenuto ed ha modificato in modo marcato la suola, con una parte anteriore completamente ricoperta da gomma più dura per proteggere l’intersuola. Nella parte posteriore, all’altezza del tallone, sono presenti due intarsi laterali in gomma, che lasciano l’area centrale con intersuola esposta.

Il grip sull’asfalto e sullo sterrato è ottimo, personalmente non ho notato particolari problemi durante i test svolti. La sensazione che ho percepito è quella di una presa sicura. Da segnalare la scanalatura nella parte centrale, che prosegue fino al tallone, con un’area che lascia esposta alla vista la piastra in nylon.

Tomaia

La Endorphin Speed 4 utilizza un mesh a doppio strato e non sono presenti particolari punti di rinforzo, ci sono solamente due piccoli e sottili profili termosaldati ai lati, oltre al logo Saucony, a conferire una maggiore solidità ad una struttura che è nel complesso morbida. La scarpa è molto traspirante, adatta a temperature calde e consigliata soprattutto nelle stagione primaverile ed estiva ma totalmente sconsigliata in giornate bagnate e piovose. Ti consiglio di provare questa scarpa di persona, potresti valutare di acquistare un mezzo numero in più rispetto al solito, perchè la forma della parte anteriore è piuttosto particolare e può creare qualche problema legato alla larghezza di essa.

Saucony Endorphin Speed 4 opinioni

La Saucony Endorphin Speed ​​4 è un ottimo upgrade che aggiunge velocità alla versione precedente. Questa versione della serie ​​incorpora tecnologie nuove e progressive, la piastra in nylon ha un ottimo equilibrio tra flessibilità e propulsione. La combinazione di ammortizzazione morbida e reattiva ed una piastra in nylon ragionevolmente aggressiva ha ringiovanito la popolare serie Endorphin Speed e confermandosi un prodotto adatto a tutti i corridori.

Se sei un podista esperto e veloce questa è una scarpa adatta ad allenamenti medi e corse lente, più che ai lavori di qualità. Se sei alla ricerca del prodotto che possa farti raggiungere il tuo PB dovresti valutare una scarpa più specialistica con piastra in carbonio ed intersuola più spessa.

Se sei un podista meno veloce la Saucony Endorphin Speed ​​4 la puoi utilizzare come scarpa di allenamento per tutti i giorni e per le ripetute. Visto che rientro in questa categoria, l’ho sempre utilizzata per svolgere fartlek ed intervalli.

Ci tengo a segnalarti le tabelle di preparazione marchiate Run Fast, gratuite ed adatte ai principianti e non solo. Le puoi consultare e scaricare gratuitamente qui.

Foto realizzate da Claudio Bellosta studio

Se hai trovato utili le informazioni faccelo sapere nei commenti, sulla nostra pagina Facebook – profilo Instagram o semplicemente condividendo le informazioni con i tuoi amici runner. Alla prossima corsa!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome